Polpette… la passione per la semplicità!

PolpetteVan bene per un picnic o un brunch, sono ottime per un aperitivo, son buone anche il giorno dopo. Insomma, fai le polpette e vai sereno!

Mia nonna spagnola le faceva spesso in umido con patate e carciofi e mi piacevano moltissimo ma non so perché non ho mai rifatto quel piatto. Forse perché, nostalgicamente parlando, certi piatti fan parte di un particolare quadro familiare e per me “las albondigas con alcachofas y patatas” era un piatto che mi faceva mia nonna quando stavo da lei, punto 🙂

Quando mi sono sposata ho subito capito che avrei  fatto polpette spesso, oserei dire che Davide non le adora, le venera! Il mio bimbo ora segue le orme del padre tanto da chiedermi ” Ma il nonno non ha la pianta delle polpette nell’orto?”.

Come per molti piatti, di ricette di polpette ce ne saranno centinaia. Io propongo la mia che è semplice, veloce e fa contenti tutti. Se piacciono più orientaleggianti si possono aggiungere cipolle e spezie, se piacciono più morbide si può aggiungere la polpa delle zucchine, per farne una versione più filante si possono aggiungere cubetti (piccoli!) di formaggio tipo Emmenthal. Le ho provate tutte ma la ricetta sottostante rimane comunque la più amata.

Ingredienti (per 30 polpette)

  • 250 gr polpa di manzo
  • 1 salamella (circa 100 gr)
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di pan grattato
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato
  • 3 cucchiai di grana
  • sale, pepe
  • olio extra vergine d’oliva (per cuocerle)
  • pan grattato

Procedimento

Inserire nel tritacarne la polpa di manzo e la salamella e far cadere i due tipi di carne in una ciotola capiente. Aggiungere il cucchiaio di pan grattato, il prezzemolo, il grana e l’uovo. Mescolare bene per far amalgamare i sapori. Salare e pepare.

Con le mani fare delle palline (piccole se si fanno per un aperitivo, un po’ più grosse se per un secondo) e passarle nel pan grattato.

In una padella far friggere l’olio e cuocere le polpette finché sono dorate. Il tempo dipende dalla grandezza. Scolarle e metterle su della carta assorbente prima di servirle. Son buone anche tiepide (per i picnic).

Io uso sempre olio extravergine d’oliva in cucina ma per friggere va bene anche quello d’arachide.

Bookmark the permalink.

One Comment

  1. Io ci metto anche uno spicchio d’aglio.
    Sono buone anche al forno e secondo me sono anche più facili da fare perchè una volta messe in forno non ci devi più stare dietro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *