Buongiorno! …Pancakes?

PancakesSe potessi vivrei di colazioni: salata, dolce, leggera. Quando ho vissuto in Germania certe domeniche facevo colazioni che somigliavano tanto a dei brunch: patate e wuersteln o mix di formaggi. In Spagna mi butto su ensaimadas (qui la ricetta) e madalenas. In Scozia mangiavo uova e bacon finchè il fegato me lo permetteva. Quando sono stata negli Stati Uniti ho provato i pancakes.

Il dolce in sé mi era piaciuto, il loro sciroppo d’acero, invece, lasciamo perdere, era così dolce che dava quasi la nausea. Se pensate poi che io non amo particolarmente le cose troppo dolci… Però noi abbiamo la nutella o più semplicemente buonissime marmellate.

L’occasione per rifarli è stato il nostro recente anniversario di matrimonio. Avevamo già deciso di uscire a cena, a pranzo non ci vedevamo quindi rimaneva la colazione per fare qualcosa “home made”. Ho scartabellato i miei quaderni alla ricerca della ricetta che avevo provato in passato … e l’ho trovata!!!!!

Dai, provate a farli, almeno una volta nella vita! Sono buoni e leggeri visto che son fatti di farina, uova e latte (la percentuale di burro è minima). Poi sta a voi dosare la nutella 🙂

Ingredienti ( per 8 pancakes)

  • 120 gr di farina
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1/2 cucchiaino di sale fino
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio raso di zucchero semolato
  • 210 ml di latte
  • 35 gr di burro fuso
  • 1/3 di baccello di vaniglia

Procedimento

Dividete in due il pezzetto di baccello di vaniglia, ricavatene i semi e metteteli nel latte insieme al baccello tagliato. Lasciate in infusione qualche ora. Visto che i pancakes si fanno la mattina consiglio di fare quest’ operazione prima di andare a letto.

In una terrina mischiare gli ingredienti solidi: la farina, il lievito, il sale, lo zucchero.

In una ciotola capiente sbattere l’uovo. Togliere il baccello di vaniglia  e versare il latte e il burro fuso nell’uovo sbattuto. Mescolare bene.

Aggiungere gli ingredienti solidi nel mix di uova e latte. Amalgamare bene. Lasciare riposare almeno 30′ (meglio un’ora).

Passato il tempo del riposo versare il composto in una brocca. Scaldare bene una padella antiaderente e versare nel centro il composto formando un cerchio di circa 6 cm. Non toccare che tanto si allarga da solo.

Aspettare finché si formano tanti puntini sulla superficie. A quel punto girare e cuocere 1′-2′ dall’altra parte. Continuare così finché si esaurisce la pastella.

Serviteli inpilati accompagnati da mieli, marmellate, nutella. Io li ho provati anche con lamponi. Boooooooooni!!!

 

Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *