Spaghetti alle vongole veraci

Spaghetti alle vongoleGrande, grandissimo classico. Così classico che non sapevo se postarlo sul blog o considerarlo talmente banale da relegarlo nell’ angolo dei miei draft culinari.

Poi ho pensato che in passato avevo detto a un’amica come si fa a fare  un uovo sodo e la stessa amica aveva cucinato l’insalata di riso d’inverno per mancanza di idee. Cosa ne ho concluso? Che il post poteva far felice almeno quel marito e forse, dico solo forse, poteva far scattare la molla a qualche amica che almeno una volta ha pensato ” spaghetti con le vongole? Noooooo, troppo sbattimento”. Quindi ho cominciato a digitare sul mio palmare.

Che dire della foto? Chi ha bimbi in età da asilo avrà riconosciuto il pesciolino pagliaccio. Lo so, lo so… non è un granché originale ma un sorriso in cucina fa sempre piacere… soprattutto se fatto da un pesciolino di nome Nemo 🙂

Ingredienti ( per 4 persone)

  • 500 gr di vongole veraci
  • 1/2 bicchiere vino bianco
  • 1 spicchio d’aglio
  • Un ciuffo di prezzemolo
  • 1 peperoncino secco
  • 320 gr di spaghetti
  • Sale grosso
  • Olio extra vergine d’oliva

Procedimento

Far spurgare le vongole nel modo seguente: sciacquare le vongole sotto il rubinetto e versarle in un’ insalatiera molto capiente. Riempirla d’acqua e aggiungere un cucchiaio di sale grosso per ogni litro d’acqua. Lasciare riposare per 4-5 ore almeno.

Il giorno seguente prelevare delicatamente le vongole dall’acqua (sul fondo dell’insalatiera vi sarà la terra estratta/spurgata dalle vongole)

In un padella dai bordi alti (tipo wok) versare un cucchiaio d’olio, 1 spicchio d’aglio, il peperoncino tagliato x il lungo privato dei semini e il ciuffetto di prezzemolo. Aggiungere le vongole e far andare a fuoco vivace per qualche minuto. Versare il vino bianco, far evaporare l’alcol e coprire con il coperchio. Far andare a fuoco medio finché non si sono aperte.

Tenere da parte 25-30 vongole con il guscio, le altre separare le valve dal guscio. Far depositare il sughetto delle vongole sul fondo della padella e filtrarlo in una brocca.

Alcuni non filtrano il sughetto ma aggiungono direttamente gli spaghetti al sughetto una volta prelevate le vongole. Non sono certo una che fa passaggi laboriosi ne’ che si vuole complicare la vita ma personalmente trovo veramente fastidioso trovarmi anche solo un granellino di sabbia tra i denti. Per filtrare usare un panno pulito appoggiato sul colino, vedrete la differenza, promesso!

Cuocere gli spaghetti al dente, scolarli e versarli in una padella (senza olio). A fuoco medio aggiungere piano piano il sughetto in modo che la pasta lo assorba tutto.

Prima di servire aggiungere le vongole con il guscio e una spolverata di prezzemolo tritato.

Servire caldo.

Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *