Crème Dubarry con olio aromatizzato all’ arancia

Creme dubarry con olio aromatizzato all'aranciaOggi vi voglio portare in Francia e farvi conoscere uno dei classici della cucina d’oltralpe: la crème Dubarry o vellutata di cavolfiori. Qualche anno fa l’avevo preparato con la mia amica Silvia per una cena  a tema e, come si conviene a ogni cena “chic” francese, avevamo aperto con il potage Dubarry.

Il “potage” Dubarry è fatto di cavolfiori ma si fa aggiungendo anche del purè di patate. Io mi sono invece solo limitata ai cavolfiori e vi consiglio di provarla almeno una volta. E’ una crema molto francese, si usa burro, brodo di carne (e non vegetale) e panna. Il risultato è una crema molto ma molto saporita e secondo me è l’ideale per iniziare una cena.

Perchè Dubarry? Beh, la contessa Du Barry era la favorita di Luigi XV e, come spesso accadeva a quei tempi, i piatti nuovi venivano dedicate alle favorite. In realtà c’è anche una bella variante che prevede di aggiungere alla crema, oltre che la panna, anche dei tuorli d’uovo. Tentar non nuoce, ammetto però che preferisco una versione più light, se di light si può parlare quando si fa qualcosa di francese. 🙂

Ingredienti (per 6 persone)

  • 1 cavolfiore piccolo (diciamo 400 gr di cimette)
  • 1 L di brodo di carne o pollo
  • 120 gr di porri
  • 100 ml di panna
  • 50 gr di burro
  • 40 gr di farina
  • un cucchiaio di scorza d’arancia grattugiata
  • 5 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva
  • sale, pepe

Procedimento

Lavare il cavolfiore e dividerlo in cimette. Preparare l’olio aromatizzato: scaldare 5 cucchiai di olio e  aggiungere la scorza d’arancia. Mescolare bene e mettere da parte.

In una pentola far sciogliere dolcemente il burro e aggiungere i porri affettati sottili. Farli rosolare per qualche minuto finché cominciano a dorare.  Versare la farina in un colpo solo e con un cucchiaio di legno mescolare qualche minuto evitando di farla cuocere (e colorire) troppo.

Versare il brodo bollente e mescolare delicatamente per evitare la formazione di grumi. Aggiungere le cimette di cavolfiori e salare. Far cuocere a fuoco medio per circa 30′ finché i cavolfiori saranno ben cotti.

Togliere dal fuoco e con un mixer a immersione frullare la zuppa fino ad ottenere una consistenza cremosa. Aggiungere la panna e amalgamare bene.

Prima di servire condire ogni piatto con un po’ dell’olio aromatizzato e una grattugiata di pepe.

Bookmark the permalink.

2 Comments

  1. ma non avevamo scaldato l’olio prima di metterci la scorza d’arancia ad aromatizzare? cmq è proprio buona! e piace anche a mio marito che non mangia il cavolfiore!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *