Acelgas Esparragadas (ricetta tradizionale spagnola)

Acelgas esparragadasNegli anni ho fatto regali di tutti i tipi.  Sono stati apprezzati, anche molto, ma mi è capitato che non siano piaciuti, o hanno deluso, e sono sicura che qualcuno è stato anche reciclato. Beh, quest’anno ho fatto un regalo che mi è piaciuto fare e sono certa che è  stato apprezzatissimo. Perché? Perché ho regalato un ricordo.

Tempo fa ho chiesto a mia mamma “Qual’è il tuo piatto preferito?”. Vi assicuro che se qualcuno me lo avesse chiesto non avrei saputo rispondere. Beh, sì, so cosa le piace e cosa no ma proprio un piatto…no…quello non ne avevo idea. L’ho colta un po’ impreparata e ci ha pensato qualche secondo dopodiché mi ha risposto “Las acelgas esparragadas. Me le faceva sempre mia nonna, che buone! Da quando non c’è più non le ho più mangiate”. Da lì ho pensato,” Ok, te le rifaccio io”.

Sono andata su internet e mi son fatta una cultura. Piatto tipico dell’Almeria (che scoperta… la mia bisnonna era originaria di lì) a base di coste (acelgas in spagnolo), fagioli cannellini (ma si possono usare anche ceci) e chorizo. Ammetto che non vado proprio pazza per le coste ma Davide sì quindi, una volta deciso che lui sarebbe stato l’assaggiatore ufficiale, mi son messa ai fornelli.

Ingredienti (per 4 persone)

  • 1 kg di coste
  • 150 gr di chorizo
  • 2 fette di pane raffermo (circa 30 gr)
  • 300 gr di fagioli cannellini secchi ( in alternativa potete usare 600 gr di fagioli cannellini in scatola e del brodo vegetale)
  • 1 pugno di mandorle
  • 4 cucchiai di passata di pomodoro
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale
  • olio

Procedimento

La sera prima mettete a bagno i fagioli cannellini in abbonante acqua fredda. Se avete fretta o siete pigri potete usare dei (buoni) fagioli in scatola, vi consiglio di usare quelli cotti a vapore. Non buttate via il liquido di cottura contenuto nella confezione perchè vi servirà.

Tagliate il pane e il chorizo a cubetti. Lavate le coste e affettatele a strisciolini larghe un dito.

In una padella antiaderente tostate le mandorle. Una volta dorate toglietele, aggiungete l’aglio intero sbucciato, un paio di cucchiai d’olio e abbrustolite le fette di pane. Quando il pane sarà tostato al punto giusto frullatelo con le mandorle e l’aglio in un mixer (meglio sarebbe usare un mortaio). Dovrete ottenere un composto sabbioso ma non finissimo.

Nella stessa padella mettete i cubetti di chorizo e rosolateli qualche minuto. Aggiungete la passata di pomodoro e cuocete per 5′. Spegnere il fuoco e aggiungete il trito di pane e mandorle. Lasciate riposare.

Scolate i fagioli e metteteli a cuocere in circa 1 litro d’acqua fredda. Quando i fagiolini saranno teneri aggiungete le coste e  versate il mix di chorizo, mandorle e pane tostato. Cuocere per ancora 20′.

Se avete optato per i fagioli in scatola, cuocete le coste in acqua bollente per 10′ e scolatele. In una pentola capiente versate i fagioli con il liquido di conservazione, le coste cotte e  il trito con il chorizo. Aggiungere un paio di mestoli di brodo e cuocete per 25′. Dovrete ottenere una consistenza piuttosto densa.

Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *