Peperoni arrostiti con menta e olive

Peperoni arrostitiIn Spagna i peperoni sono stati presenti nei miei pranzi fin da piccola. Quando aprivo il frigo di mia nonna o andavo al mercato con lei i peperoni erano un must. Ancora adesso quando vado in visita da zii e cugini, non è raro che mia zia prepari come antipasto o tapa la “escalibada”. È un piatto tipico della cucina catalana fatto con peperoni, melanzane e pomodori conditi con cipolla, aglio e olio. Una bontà unica. Io che amo molto il baccalà, trovo divina la variante che lo prevede unito alle verdure di cui sopra.

Mi farò dare la ricetta da mia zia, promesso. Nel mentre vi posto questa mia di peperoni che se dovete preparare una grigliata, che sia di carne e di pesce, sono il contorno ideale. Visto le giornate non è raro che qualcuno ci stia pensando.

Si possono fare prima, anzi, meglio farli prima perché i sapori si esaltano e si possono conservare in frigo anche qualche giorno. Sono di una facilità estrema; ecco, l’unica cosa forse un po’ noiosa è spelare i peperoni però almeno non avrete nessuno sulla coscienza che il giorno dopo vi dirà “buoni i peperoni, peccato che non li ho ancora digeriti” 🙂

Ingredienti

  • 2 peperoni gialli
  • 2 peperoni rossi
  • un cucchiaio di capperi dissalati
  • 2 cucchiai di olive taggiasche denocciolate
  • 1 ciuffetto di menta
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • olio extravergine d’oliva
  • sale, pepe

Procedimento

Lavate i peperoni e metteteli in forno a 250*C per 20′-25′ finchè la pelle non sarà abbrustolita, quasi nera. Se necessario girateli dopo 15′.

Toglieteli dal forno e metteteli in un sacchetto di nylon. Chiudeteli e fateli riposare per almeno 20′. Aprite il sacchetto e pelateli. Vedrete che la pelle verrà vai quasi da sola.

Tagliate i peperoni in striscioline larghe un dito e raccoglietele in una ciotola trasparente (sarà carina da portare in tavola). Aggiungete i capperi, le olive e condite con olio, sale e pepe.

Fate un trito con la menta e il prezzemolo e aggiungetelo ai peperoni. Mescolate, coprite e fate riposare per almeno un’oretta. Se fatti la sera prima anche meglio, coprite con della pellicola e conservate in frigo.

Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *