Insalata di finocchi e arancia con olio aromatizzato

Insalata finocchi e arancia con olio aromatizzato

Oggi ho deciso di preparare un piatto con verdure e frutta di stagione. Forse non tutti sanno infatti che ora è il periodo migliore per gustare finocchi e spinaci.  Non è certo qui il luogo e il momento per elencare le grandi proprietà che ha il finocchio ma chi è stato a dieta almeno una volta nella vita ( quindi praticamente tutti 🙂 ) sa che come ortaggio è poco calorico ed è composto da più del 90% da acqua. Per non parlare delle tisane che spopolano quando sei in dolce attesa. Il finocchio crudo è uno dei miei ortaggi preferiti: profumato, sodo e croccante ne potrei mangiare a tonnellate. Gli spinaci invece in foglie giovani e tenere sono l’ideale da mangiare crudi in insalata (già provati con noci, grana e pere?).

L’insalata che propongo è un vero classico. E’ fresca, poco calorica (ma attenzione a non abbondare con l’olio!) e ottima da mangiare dopo un piatto ricco perché “sgrassa” la bocca e ci accompagna piacevolmente al dolce. Per chi invece è amante del pesce ci può aggiungere del polpo bollito ma anche con delle seppie alla piastra non è niente male. Se servito con pesce consiglio di aumentare le dosi di limone e diminuire quelle d’arancia.

Ingredienti ( per 1 persona)

  • 1 finocchio di media grandezza
  • 20 gr di spinaci novelli
  • mezza arancia
  • 3 cucchiai di succo d’arancia
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva
  • 1/2 cucchiaio di succo di limone
  • sale, pepe

Procedimento

Togliere le due foglie più esterne del finocchio. Lavarlo e affettarlo il più finemente possibile (se l’avete, usata una mandolina). Mescolarlo con le foglie degli spinaci per dare un po’ di colore. Sbucciare l’arancia a vivo ricavando tanti piccoli spicchi (per chi non sapesse come fare rimando a questo link che spiega in dettaglio i passaggi). Aggiungere gli spicchi d’arancia ai finocchi. Preparare la vinagrette emulsionando il succo d’arancia, l’olio e il succo di limone. Aggiustare di sale e pepe. Servire l’insalata con la vinagrette a parte.

Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *