Spaghetti con pomodori secchi, pinoli, peperoni e patè d’olive

IMG_2611

Mi capita spesso il sabato di andare al mercato “solo a fare un giretto” e tornare con qualche acquisto particolare tipo un pesce mai visto né mangiato o una verdura di qualche colore strano (mai assaggiate le patate viola?) o un ingrediente che particolare non è ma siccome non lo uso mai mi rimane  mesi nel frigo.

Ecco, l’ultimo acquisto di questo tipo sono stati dei pomodori secchi. Li ho trovati su una bancarella in un cesto di vimini enorme e con quel colore rosso mi hanno conquistato. Ne ho comprati due manciate, sono arrivata a casa e ho pensato ” E adesso? Che cosa ne faccio?”.

Ho sfogliato il mio quaderno di ricette e ho trovato una vecchia ricetta di spaghetti con olive, pinoli e peperoni al forno. Ho guardato in dispensa e ho trovato dei peperoni sott’olio, del patè d’olive e dei pinoli. Ho modificato quindi la ricetta originale inserendovi anche i pomodori secchi. Ne è uscito un piatto veramente buono e veloce.

Ho ribattezzato la ricetta “spaghetti alle 4 P”. Sembra quasi aver voluto unire 4 ingredienti con la stessa lettera solo per avere questo nome per il piatto. Invece è stato veramente un caso.

Ingredienti ( per 4 persone)

  • 320 gr di spaghetti
  • 40 gr di pinoli
  • 4-5 pomodori secchi
  • 1/2 peperone giallo sott’olio
  • 1/2 peperone rosso sott’olio
  • 3 cucchiaini di patè d’olive
  • 2 cucchiai di pan grattato
  • sale, prezzemolo

Procedimento

Tagliare a striscioline i peperoni e i pomodori secchi.  Far scaldare una padella antiaderente e quando è ben calda mettere i pinoli e farli tostare. Togliere i pinoli e nella stessa padella mettere il pan grattato e farlo leggermente colorire.

Cuocere in acqua bollente salata gli spaghetti e scolarli al dente.

In una padella scaldare 1-2 cucchiai dell’olio dei peperoni ( va bene anche se sono alla peperlizia). Aggiungere le striscioline dei peperoni e dei pomodori. Incorporare gli spaghetti, il patè d’olive e far amalgamare bene i sapori. Salare. Di solito non serve salare troppo perché il patè d’olive dà già molto sapore quindi assaggiate prima di aggiungere sale.

Guarnire con i pinoli tostati e il pan grattato. Spolverare con un po’ di prezzemolo tritato.

 

Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *