Cocktail piccante di gamberi

Cocktail di gamberiLa prima volta che sono andata in pescheria qui a Seattle ci ho messo 10 minuti prima di decidere cosa comprare. Il pescivendolo (poveretto lui ma gentilissimo) pazientemente mi ha spiegato ogni filetto presente sul banco. Di alcuni ignoravo l’esistenza. Poi, vogliamo parlare dei 5 tipi di salmone che c’erano? Voglio dire, già non sono ferratissima con il pesce ma addirittura 6 tipi di salmone? Grande difficoltà.

Ok, superato lo scoglio filetti di pesci sono andata sul sicuro e mi sono spostata sul banco crostacei. Ok, molto meglio. Avevo deciso che sarebbe stata una serata all’insegna del pesce e quindi come non cedere alla tentazione di comprare dei gamberoni enormi? Alla fine non è stata proprio una serata calda d’estate ma non mi sono persa d’animo.

Il cocktail di gamberi è un grande classico, un evergreen dei menu estivi, una ricetta semplice e veloce che mi fa pensare a una terrazza e a un bel mare blu in lontananza. Non è più estate, lo so, ma avevamo trovato un buon Chardonnay della California  che si abbinava perfettamente ai gamberi e quindi non ci siamo posti molto il problema che ci fosse o no il clima appropriato…

La ricetta è conosciuta e ognuno può fare le sue varianti. Qui io l’ho fatta semplice e veloce: ho usato del ketchup “hot” e ho aggiunto del pepe alla fine per rendere il tutto un po’ piccantino.

La variante è piaciuta e la salsa rimasta l’ho usata per condire un panino. Mi piace molto usare i bicchieri da martini per presentare gli antipasti e qui non potevo non tirarli fuori. Io non bevo martini ma li avevo comprati tempo fa. Perché? Boh… sono quelle domande che è meglio non farmi ed è meglio non pensare a quante cose “inutili” ho in cucina ma vabbè, ora con il blog ho la possibilità di usare tutto, spesso e senza limiti 🙂

Ingredienti ( per 4 persone)

  • 32 gamberi
  • 100 gr di maionese
  • 2 cucchiai di ketchup piccante
  • 1 cucchiaino di tabasco
  • 1 cucchiaino di brandy
  • qualche foglia di insalata
  • sale
  • pepe

Procedimento

Lavate le foglie di lattuga e asciugatele bene. Togliete la parte più croccante  della foglia lasciando la parte meno coriacea e più verde.

Staccate la testa dei gamberi e  togliete il carapace. Delicatamente sfilate l’intestino, ovvero il filamento nero, e tuffateli in acqua bollente per due minuti. Scolateli e lasciateli raffreddare.

Preparate la salsa: aggiungete alla maionese il ketchup, il tabasco e il brandy. Amalgamate il tutto, salate e terminate con una spolverata di pepe.

Prendete quattro bicchieri da martini. “Foderate” i bicchieri con la lattuga. Aggiungete i gamberetti e versate sopra la salsa. Prima di servire spolverate con del pepe.

Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *